Il problema delle micro-plastiche

Il problema delle micro-plastiche

PARLIAMO UN PO DI STATISTICHE

Sapevi che 8 milioni di plastica finiscono nei nostri mari ogni anno ? 

E’ come se ogni minuto, per 365 giorni l’anno, un camion riversasse tutto il suo contenuto in acqua.

Non pensiamo che sia un argomento lontano da noi poichè secondo uno studio effettuato da GreenPeace le acque del Mediterraneo sono messe male come quelle degli oceani per quanto riguarda le micro-plastiche.

Non so se eri a conoscenza del fatto che gli abiti sintetici che indossiamo quotidianamente sono responsabili per il 30% circa dell’inquinamento da microplastica dei mari.

Con il passare degli anni infatti abbiamo iniziato a realizzare capi di abbigliamento composti da fibre sintetiche e microfibre con il fine di ottenere resistenza, colori brillanti, elasticità e ovviamente una grande convenienza economica.

Il problema si verifica con il lavaggio domestico dei tessuti sintetici,che rilasciano particelle di plastica talmente piccole da passare indisturbate attraverso i filtri e gli impianti di depurazione e raggiungere l’ambiente.

Per effetto delle correnti degli oceani, sono nate vere e proprie isole di plastica. La più grande è la Great Pacific Garbage Patch, un’isola tra le Hawaii e la California composta per il 99,9% da frammenti di plastica galleggiante per un totale di circa 80 mila tonnellate. Una superficie grande tre volte la Francia.

Questi risultati sembrano suggerire l’opportunità di un cambiamento nel design dei tessuti prodotti dall’industria dell’abbigliamento, che potrebbe contribuire alla riduzione del rilascio di microplastiche.

La soluzione è

  1. a) Tornare a utilizzare la plastica per lo scopo con cui era nato: un materiale leggero destinato a durare nel tempo grazie alla sua resistenza. L’usa e getta non era una delle opzioni immaginate.
  2. b) Prediligere capi realizzati unicamente con fibre naturali come il cotone, la lana o il lino. Quando non se ne può fare a meno è preferibile acquistare un vestito composto al 100% da una fibra sintetica rispetto a un mix di fibre naturali e sintetiche o diversi tipi di materiali sintetici poichè rilasciano una quantità di micro-plastiche molto superiore.